10 errori da non fare con il seggiolino auto per bambini

1 genitore su 2 monta in modo errato il seggiolino in auto, ecco alcuni consigli ed errori da non fare per la sicurezza dei vostri bambini

10 errori da non fare con il seggiolino auto per bambini
Il seggiolino per bambini è indispensabile, oltre che obbligatorio, per garantire l'incolumità dei piccoli a bordo. Nonostante sia più che ovvia l'importanza di questo dispositivo sono molti gli errori che possono essere commessi, dall'acquisto di un modello economico e di scarsa qualità (Leggi #SicurEDU sui seggiolini quali sono i rischi usando un prodotto economico) alla leggerezza quando lo si sposta da un'auto all'altra, senza magari fissarlo correttamente al sedile. Al seggiolino affidiamo quotidianamente la vita dei nostri bambini (Scopri quanti genitori in Italia fanno a meno del seggiolino), quindi impariamo come usarlo nel migliore dei modi e scopriamo quali sono i 10 errori da non fare con il seggiolino auto.
Salone di Ginevra 2017, ultime novità

1 ERRORI DI VALUTAZIONE NELLA SCELTA DI UN SEGGIOLINO

Quando arriva il momento di acquistare un seggiolino non è raro trovarsi spaesati e indecisi tra decine di proposte e offerte scontate. La tentazione di risparmiare scegliendo un prodotto economico o usato è forte, soprattutto in tempi di crisi, ma il rischio di trovarsi con un prodotto potenzialmente pericoloso è alto. Altro errore che può essere commesso in fase d'acquisto è scegliere il seggiolino soltanto in base alla forma o al colore del modello. Bisogna tener conto dei materiali con i quali è stato realizzato il seggiolino, l'ergonomia offerta al piccolo passeggero, i sistemi di ritenuta e quelli di fissaggio alla vettura (Qui trovi la guida #SicurEDU sui seggiolini per acquistare il modello giusto).

2 ATTENZIONE ALL'ALTEZZA 

Uno dei parametri fondamentali di un seggiolino auto è l'altezza per la quale è stato omologato. La nuova normativa I-Size classifica i seggiolini in base all'altezza dei bambini e non più in base al loro peso. Bisogna quindi rispettare questa indicazione affinché venga garantita l'efficacia del dispositivo. Il consiglio è quello di acquistare un seggiolino che offra un buon range e che magari accompagni il piccolo fino ad età e peso tali da permettere l'utilizzo di un rialzo abbinato alla cintura di sicurezza.

3 RISPARMIARE RINUNCIANDO ALL'ISOFIX

Praticamente tutte le autovetture moderne sono dotate di attacchi ISOFIX, un sistema di fissaggio "rigido" e immediato (vedi immagine) che non necessita dell'uso delle cinture di sicurezza dell'auto. I seggiolini che prevedono questo tipo di fissaggio sono generalmente poco più costosi ma offrono il vantaggio di un montaggio più stabile e soprattutto più sicuro. Con i modelli più recenti è inoltre difficile montare il seggiolino in maniera errata (Scopri come montare correttamente un seggiolino con la guida #SicurEDU sui seggiolini).

4 ACQUISTO SENZA UNA PROVA

Se avete deciso di acquistare un seggiolino ISOFIX è opportuno verificare che la propria auto ne permetta l'uso corretto. Se il modello scelto prevede la gamba d'appoggio sul pavimento dell'auto bisogna verificare che la nostra vettura non abbia portaoggetti o altri elementi strutturali che ne impediscano l'uso. In questi casi si può optare per un modello ISOFIX e cinghia Top Tether da fissare ai ganci nel bagagliaio, così sarà comunque garantito un fissaggio a 3 punti. Bisogna inoltre verificare se il seggiolino scelto sia corredato di una lista di compatibilità nella quale sia presente la nostra autovettura (Qui trovi il test TCS su seggiolini e auto familiari).

5 SNOBBARE IL LIBRETTO DELLE ISTRUZIONI

Un errore frequente è quello di non tenere in alcuna considerazione il libretto delle istruzioni del seggiolino. Non sempre il montaggio attraverso le cinture di sicurezza dell'auto è intuitivo e si rischia magari di saltare qualche passaggio fondamentale (scopri nel video sotto cosa si rischia con gli errori più frequenti). Inoltre sono indicate le modalità per il corretto uso delle cinture che assicurano il bambino e le istruzioni per il lavaggio e la manutenzione. Dopo avere seguito le istruzioni passo passo bisogna conservare il libretto per usi successivi, come ad esempio la rimozione del seggiolino dall'auto.

6 SI FA PRESTO AD ALLACCIARE LE CINTURE

Se avete scelto un modello di seggiolino che prevede il fissaggio per mezzo delle cinture di sicurezza bisogna porre molta attenzione al suo corretto montaggio. Le cinture di sicurezza non devono essere attorcigliate e devono  passare tra gli elementi del seggiolino come indicato dal libretto di istruzioni. A montaggio terminato è necessario che il seggiolino risulti stabile e che muovendolo in ogni direzione e senza un gioco eccessivo.

7 FRETTA NEL COLLOCARE E ASSICURARE I PICCOLI

Affinché un seggiolino risulti efficace nella protezione di un piccolo questi deve essere correttamente assicurato con le cinture di ritenuta o agganciato tramite gli attacchi ISOFIX. Bisogna porre attenzione ai sistemi di chiusura, i cui elementi spesso necessitano di un preciso accoppiamento, e alla tensione delle cinture del bimbo. Queste ultime non devono mai essere troppo larghe e nemmeno costringere eccessivamente il corpo del bimbo, generalmente tra il corpicino e la cintura deve esserci circa 1-2 centimetri o un dito di spazio.

8 RICORDARSI DEGLI AIRBAG

Se si posiziona un seggiolino di gruppo 0 (da 0 a 13 kg.) sul sedile del passeggero anteriore in posizione opposta al senso di marcia è importantissimo ricordarsi di disattivare l'airbag frontale per evitare che colpisca il seggiolino in caso di urto frontale (A tal proposito Leggi cosa dice il CdS Art.172 comma 5). La normativa I-Size inoltre prescrive il posizionamento in senso contrario alla marcia del seggiolino se il bambino ha un'età inferiore ai 15 mesi, poichè la struttura posteriore del dispositivo rappresenta in questo caso una ulteriore protezione. Se invece si posiziona sul sedile anteriore un seggiolino di gruppo 1 o un rialzo di gruppo superiore l'airbag può essere lasciato attivo a patto di arretrare completamente il sedile. Qualora disattivaste l'airbag, ricordatevi di riattivarlo una volta rimosso il seggiolino.

9 ACQUISTO INCAUTO DI UN SEGGIOLINO USATO

I siti specializzati negli annunci di oggetti di seconda mano sono di solito pieni di materiali e attrezzature per bambini, compresi i seggiolini auto. È normale che una volta cresciuto il bambino i genitori vogliano disfarsi di un oggetto così ingombrante, spesso se non c'è prospettiva di un riutilizzo. Acquistare un seggiolino usato però può essere rischioso, soprattutto perché non sappiamo se l'auto sulla quale era montato ha subito incidenti che possano averne pregiudicato integrità ed efficacia. Inoltre bisogna tener conto dell'età del seggiolino, alcuni costruttori considerano un ciclo di vita utile di circa 10 anni, ma va considerata la "storia" del dispositivo, come è stato trattato e se, come detto prima, ha subito incidenti (Guarda i video dei crash test su #SicurEDU sui seggiolini).

10 BIMBI TROPPO CRESCIUTI IN SEGGIOLINI INADEGUATI

I bimbi non sono tutti uguali e ritmi di crescita possono essere imprevedibili, può accadere che un seggiolino risulti non adeguato prima del previsto e quindi bisogna provvedere alla sua sostituzione. Ad esempio se la testa del piccolo, da seduto, dovesse superare in altezza le protezioni laterali del seggiolino o se il suo peso ecceda quello previsto dall'omologazione, indicato sempre nelle etichette del seggiolino stesso.

Pubblicato in Sistemi di sicurezza il 05 Dicembre 2016 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Salone di Ginevra 2017, ultime novità

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri