ACC - Adaptive Cruise Control

ACC - Adaptive Cruise Control
L'ACC riconosce i veicoli che precedono, ne rileva (attraverso un radar) la velocità e, intervenendo automaticamente sulla gestione dei freni (ABS, ESP) e sulla centralina di controllo del motore, mantiene la distanza di sicurezza selezionata. Quando non rileva ostacoli il sistema accelera la vettura fino al raggiungimento della velocità precedentemente impostata.
Il fulcro del sistema è il Sensor Control Unit, un'unità compatta che racchiude al suo interno sia il sensore radar che la centralina. Il radar, composto da quattro sensori sovrapposti, scandaglia una zona di 200 metri antistanti l'autoveicolo. L'ACC invia in modo mirato delle frequenze modulate e sulla base dei relativi algoritmi di valutazione rileva le distanze e le velocità dei veicoli identificati. In questo modo è possibile riconoscere e seguire contemporaneamente più veicoli presenti nel campo di rilevamento del sistema.
L'ACC, attraverso gli impulsi e le informazioni emesse dalla centralina ESP, esclude dal monitoraggio quei veicoli che si trovano nell'area di scansione ma che non sono rilevanti per la marcia della vettura, come accade ad esempio nel caso di curve a corto raggio o ad (S). In questo caso la strada è sgombra, ma nell'antistante area potrebbe essere rilevato in linea d'aria un veicolo che ha già oltrepassato la curva, che viene perciò ignorato dal sistema.
Questo sistema permette alla vettura di viaggiare in modo costante ma sopratutto sicuro. Difatti se il veicolo che è davanti dovesse fermarsi all'improvviso il sistema lo rivelerebbe in pochi millesimi di secondo e interverrebbe di conseguenza. Questo assicura un alto indice di sicurezza poiché il tempo di reazione del dispositivo è di gran lunga più breve di quello di qualsiasi automobilista, che in media reagisce in 1 sec.
Per quanto riguarda i prodotti italiani, Fiat e Lancia offrono il sistema ACC come optional sia su Fiat Stilo 2.4 Abarth che su Lancia Thesis con motore benzina 3.2. Bosch intende con l'ACC diffondere un sistema per il comfort di guida, il quale si va ad aggiungere a sistemi per la sicurezza quali ABS, in Italia installato per la prima volta su Lancia Thema nel 1985 e fino ad oggi fornito in 5 milioni di pezzi, e ESP, più recente (prima applicazione in Italia nel 2000 su Alfa 147) e diffuso su mezzo milione di vetture del Gruppo Fiat.


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri