Auto in leasing: fino al 2009, bollo a carico del concedente

Per le auto in leasing, fino al 2009, il bollo è a carico al concedente; da quella data, è l'utilizzatore che paga: così la Cassazione

Auto in leasing: fino al 2009, bollo a carico del concedente
La sezione lavoro della Cassazione, con sentenza 04057 del 27 gennaio 2012, pubblicata il 21 marzo, chiarisce a chi spetta pagare il bollo dell'auto (ossia l'imposta regionale di proprietà del veicolo) se la macchina è in leasing.

SPARTIACQUE 15 AGOSTO 2009

È stata la legge 99 del 15 agosto 2009 a cambiare le carte in tavola, e ora il locatore non può invocare la retroattività per tentare di evitare la tassa. Da quella data, fra i soggetti passivi del bollo auto sono stati inseriti gli utilizzatori dei veicoli in locazione finanziaria. Prima del Ferragosto di tre anni fa, invece, la tassa automobilistica era a carico del proprietario-concedente dell'auto in leasing. In definitiva, la regola a favore del locatore c'era; adesso non più, e non è retroattiva. La norma, innovativa e sostanziale, va seguita rigorosamente, e non ha natura né interpretativa né procedimentale.

CHI PAGA

In base alla vecchia legge, il bollo deve pagarlo il proprietario-concedente del veicolo: nel caso di macchina in leasing, dunque, deve ritenersi soggetto passivo il concedente del veicolo e non l'utilizzatore, che è titolare di un godimento del bene. Non ha valore l'obbligo di trascrivere il trasferimento nei casi di passaggio di proprietà, di costituzione di usufrutto o di stipulazione di locazione finanziaria: sono solo adempimenti burocratici necessari per sapere a chi affibbiare una multa, individuando i soggetti responsabili dei sinistri. Pesa invece la novità introdotta dalla legge 99/2009: fra i soggetti passivi del bollo auto ci sono gli usufruttuari, acquirenti con patto di riservato dominio, ovvero utilizzatori a titolo di locazione finanziaria.

Pubblicato in Sentenze e Leggi il 23 Marzo 2012 | Autore: E.B.


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri