Volvo, i camion robot faranno i lavori sporchi: via ai test in Svezia

In Svezia per la spazzatura ci saranno camion a guida autonoma, ora in fase di test. Meno incidenti sul lavoro e più sicurezza per gli operatori

Volvo, i camion robot faranno i lavori sporchi: via ai test in Svezia
Oltre alla possibilità di avere conducenti più rilassati e produttivi la tecnologia di auto a guida autonoma apre una nuova strada per i lavoratori, poiché mezzi che si guidano in autonomia potrebbero reinterpretare le modalità con le quali vengono svolti alcuni compiti. E' il caso di alcuni camion della spazzatura, che grazie ad un software di riconoscimento bidoni potranno fermarsi da soli per svuotare ogni cestino. Questo potenzialmente porterà anche ad una diminuzione di incidenti e ad un risparmio di carburante.

POTENZIALITA' DELLA GUIDA AUTONOMA

Sostanzialmente le potenzialità della guida autonoma sono quelle di svincolare una qualsiasi persona dal ruolo di guidare, poiché chiunque dovesse essere impegnato a condurre un'auto oppure un qualsiasi altro mezzo non ha la possibilità di fare altro. Sviluppare auto driverless significa così lasciare più tempo ai conducenti privati, così da potersi rilassare oppure lavorare in quelli che ad oggi sono tempi morti, aumentando la produttività (leggi come il governo UK spinge sulla guida autonoma), ma un interessante punto di vista arriva da un progetto ideato da Volvo e Renova: un camion della spazzatura autonomo.

CAMION SENZA CONDUCENTE

Dalla collaborazione tra Volvo e Renova, azienda svedese che si occupa della raccolta e smaltimento rifiuti, è nato il progetto per un camion della spazzatura a guida autonoma che dovrebbe operare stesso in Svezia. Attualmente il prototipo è capace di seguire un percorso predefinito, grossomodo quello che solitamente viene assegnato ad ogni squadra di lavoratori, ma grazie a dei sensori si ferma automaticamente in prossimità di bidoni da svuotare. Ovviamente l'apparato di sensori di bordo gli permette anche di fermarsi nel caso qualcuno stia attraversando la strada oppure sia troppo vicino al corpo del mezzo, così da evitare incidenti ed infortuni (leggi di come Volvo spieghi che auto connesse e driverless siano più sicure), ma uno degli aspetti più interessanti è che, potendo programmare il proprio "stile di guida", si può risparmiare carburante e ridurre il tasso di inquinamento (leggi come anche le assicurazioni siano a favore della guida autonoma).

SICUREZZA PER GLI ADDETTI

Non avere un addetto che deve salire e scendere dal camion ogni volta che c'è bisogno di raggiungere un nuovo cassonetto da svuotare significa ottimizzare i tempi. Gli operatori potranno semplicemente seguire il camion a piedi, dato che la velocità di avanzamento non è eccessiva, per poi passare a svuotare i contenitori una volta che lo stesso si sia fermato in posizione. Questo potrebbe ridurre anche il rischio di incidenti sul lavoro che vedono coinvolti gli addetti ai lavori. A tal proposito Lars Stenqvist, Chief Technology Officer del Gruppo Volvo, ha dichiarato che "un importante vantaggio della nuova tecnologia è la riduzione del rischio di incidenti sul lavoro, come quelli che coinvolgono le articolazioni delle ginocchia, solitamente un disturbo frequente in questa categoria di lavoratori".

Pubblicato in Attualità il 18 Maggio 2017 | Autore: Claudio Anniciello


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri