Tesla distrutta per salvare un uomo, Musk ricompensa il cliente eroe

Il conducente di una Tesla Model S artefice di un salvataggio sulla Autobahn. Elon Musk si espone su Twitter, ma ne guadagna in pubblicità

Tesla distrutta per salvare un uomo, Musk ricompensa il cliente eroe
La vita umana è così imprevedibile che a volte ci sono delle azioni eroiche fatte da persone comuni, semplicemente trovatesi nel momento giusto al posto giusto e con la giusta idea portata a termine. In Germania la vita di una persona è stata salvata dal conducente di una Tesla Model S, che dalla propria auto è riuscito a capire che qualcosa non andasse ed a prendere provvedimenti. Intanto le gesta di questo automobilista sono arrivate, per la risonanza avuta, direttamente alle orecchie di Elon Musk, che come al solito ha espresso la sua opinione attraverso Twitter.

IL CASO DEL SALVATORE

Durante un normale viaggio sulla Autobahn tedesca A9 un automobilista, Manfred Kick, si è imbattuto in una Volkswagen Passat (leggi la nostra prova su strada della Volkswagen Passat Variant Alltrack) che sembrava senza controllo. Ad una più attenta verifica ha potuto notare il conducente accasciato in avanti, con chiari problemi di salute, così ha avuto la ferma e decisa idea di cercare in un qualche modo di fermare l'auto per evitare che questa potesse creare un incidente a catena. La sua mente ha immediatamente preso la decisione di portare la propria Tesla Model S avanti l'auto del malcapitato, di farla poggiare sul paraurti e di frenarla in modo assistito. Così facendo è riuscito a salvare il conducente, un 47enne vittima di ictus al quale sono state garantite delle cure mediche in un tempo sufficientemente ridotto.
Salone di Ginevra 2017, ultime novità

LA RISPOSTA DI ELON MUSK

Casualmente quello che è stato definito un automobilista "eroe" era alla guida di una Tesla Model S, la berlina elettrica californiana, ma questo piccolo particolare (perché di fatto il modello di auto non è importante ai fini della vicenda in sé) è arrivato direttamente alle orecchio del CEO dell'azienda, Elon Musk. Come al solito il patron di Tesla ha espresso la sua opinione attraverso il social network Twitter, mezzo da lui più utilizzato per mettere i propri followers ed il mondo a conoscenza di lanci e cronache, complimentandosi con il conducente della Tesla ed annunciando che le spese di riparazione saranno a carico dell'azienda stessa (leggi anche di come Elon Musk regali auto ai clienti che vendono unità grazie al passaparola).

CAVALCARE L'ONDA

Il fatto che Elon Musk abbia deciso di farsi direttamente carico della riparazione della Tesla Model S di Manfred Kick, che a dispetto della valutazione visiva si è trovato un danno che avrebbe richiesto un esborso economico importante, potrebbe essere anche vista come pubblicità. Fa parte di quella serie di situazioni fortuite e non volute, che se sfruttate bene dall'azienda interessata potrebbe tramutarsi in una pubblicità d'impatto. Fatto sta, però, che questa è anche una chiara dimostrazione di come il customer care segue il cliente anche dopo la consegna dell'auto e, soprattutto, dopo anche la scadenza della garanzia: questo non sempre è scontato soprattutto in Italia, dove il rapporto tra la Casa ed il cliente quasi si tronca di netto dopo l'acquisto (leggi la nostra rubrica de L'Esperto di SicurAUTO.it per conoscere di casi eclatanti di malfunzionamenti).

Pubblicato in Attualità il 17 Febbraio 2017 | Autore: Claudio Anniciello


Commenti

Salone di Ginevra 2017, ultime novità

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri