Mercato Auto Europa: crescono le immatricolazioni a maggio 2017

La flessione generale registrata il mese scorso è solo un ricordo, il mercato auto Europa torna a crescere tranne che in UK, colpa delle elezioni

Mercato Auto Europa: crescono le immatricolazioni a maggio 2017
La flessione di aprile del mercato auto Europa si è confermata un fenomeno isolato, conseguenza di un calendario particolarmente ricco di festività. Le piazze dei Paesi membri registrano quasi tutte una crescita significativa, ribadendo le buone condizioni di salute dei mercati locali e raggiungendo volumi di vendita analoghi al 2007. Tra i 5 big d'Europa soltanto il Regno Unito non può fregiarsi di un segno positivo, le vendite oltremanica risentono negativamente dell'effetto attesa per le elezioni generali. Analizziamo quindi l'andamento del mercato auto UE grazie ai dati diffusi da ACEA.

SI TORNA A VOLUMI DI VENDITA PRE-CRISI

Le festività pasquali celebrate lo scorso aprile hanno assestato una battuta d'arresto al mercato auto dei Paesi membri dell'Unione Europea. Dall'analisi dei dati del mese è comunque risultata piuttosto evidente la tendenza alla crescita e le statistiche pubblicate nei giorni passati, relative quindi a maggio 2017, hanno confermato la sensazione positiva. Le nuove immatricolazioni di automobili registrate il mese scorso sono state 1.433.236 pari al +7.7% rispetto al maggio 2016. Questo dato porta a 6.920.496 le unità nuove vendute nei primi 5 mesi dell'anno nell'area UE + EFTA. Dal consueto commento del presidente ANFIA Aurelio Nervo apprendiamo che si tratta di volumi di vendita analoghi a quelli del 2007, quindi al periodo pre-crisi (Scopri qui come in aprile tutti i mercati europei sono andati in sofferenza).

LE ELEZIONI GENERALI DISTRAGGONO I CONSUMATORI UK

Come dicevamo in apertura tutti i principali mercati europei hanno vissuto un momento di ripresa ad eccezione della Gran Bretagna, costretta a digerire un significativo -8.5%. La spiegazione più plausibile per la cattiva performance del mercato d'oltremanica è la distrazione operata dalle elezioni generali tenutesi lo scorso 8 maggio; bisogna comunque considerare che in UK si è vissuto anche il naturale assestamento del mercato auto dopo il boom dello scorso marzo (Leggi qui i capisaldi del codice stradale UK). In ordine di crescita troviamo a +12.9% la Germania, a +11.2% la Spagna, la quale ha retto con il segno positivo anche in aprile, a +8.9% la Francia e a +8.2% l'Italia.

NUOVI PAESI MEMBRI A GONFIE VELE, FERMENTO ELETTRICO IN ITALIA

Nella performance complessiva di maggio hanno avuto un ruolo decisamente non trascurabile i nuovi Paesi membri i quali, in totale, fanno registrare una crescita mensile del 17.3% e del 15.9% dall'inizio dell'anno. In riferimento al nostro mercato nazionale, questo è tornato a crescere dopo la flessione di aprile, dovuta a giornate lavorative in meno sul calendario. In Italia sono state immatricolate 204.113 automobili nuove, facendo così sfiorare, nei primi 5 mesi del 2017, il milione di unità. La conta dall'inizio dell'anno si attesta infatti a 948.051 vetture.  Nel nostro Paese si registra un certo fermento per quanto riguarda le auto elettriche, in crescita del 34% (787 unità) dall'inizio dell'anno (Qui trovi tutte le novità sulle auto elettriche); a preferire le auto a batterie sono le aziende, che ne hanno acquistato l'85%, mentre i privati sono una ristretta cerchia di pionieri, pari ad appena il 15% del totale (Per i dati completi sul mercato auto Italia di maggio clicca qui).

Pubblicato in Attualità il 19 Giugno 2017 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri