Home > Attualità > La sicurezza stradale per i giovani è un optional, ma...

La sicurezza stradale per i giovani è un optional, ma...

I ragazzi italiani sono a conoscenza dei corretti comportamenti da tenere alla guida, ma non sempre li rispettano. E gli adulti?

Categoria: Attualità | 27 Marzo 2012
Goodyear Polizia Stradale

'Sicurezza e nuove tecnologie: la didattica moderna per l'educazione stradale', questo è il titolo dell'incontro che si è tenuto a Roma e che ha visto Goodyear Dunlop e Polizia di Stato presentare i risultati del progetto 'Sicuri Insieme' che in questi ultimi mesi ha girato per le scuole italiane e di cui vi abbiamo parlato.

SICURI INSIEME - Il progetto 'Sicuri Insieme' di Goodyear si pone dunque al centro della tavola rotonda romana cui scopo era proprio quello di cercare di capire come i giovani affrontino la questione sicurezza e come questa venga insegnata nelle scuole italiane. A questi dubbi risponde Goodyear rivelando i dati relativi ai primi mesi di progetto che si è svolto dal novembre 2011 a marzo 2012 80 e ha visto coinvolti 80 istituti, 595 classi e 12.218 studenti appartenenti alle classi IV e V delle scuole medie secondarie di tre regioni, Lombardia, Lazio e Puglia. 

I RISULTATI - I vari test effettuati hanno indagato le conoscenze teoriche, e pratiche, dei ragazzi in materia di limiti di velocità, utilizzo della minicar, tasso alcolemico consentito e obblighi di manutenzione. Per quanto riguarda i limiti di velocità, il 73% dei ragazzi ha dimostrato di conoscerli, resta però evidente come un giovane su quattro li ignori. Il 94% dei ragazzi conosce la normativa relativa all'utilizzo delle cinture di sicurezza, forse questo dato trova giustificazione nelle molte campagne di comunicazione che veicolano il preciso messaggio dell'obbligo ad indossarle. Le regole relative invece alle minicar sono conosciute solo dal 53% degli studenti intervistati, questo significa che quasi un giovane su due alla guida di questo mezzo di trasporto, probabilmente commette regolarmente diverse infrazioni. 

POCA CONSAPEVOLEZZA, MA... - In merito alla pratica, quindi ai veri comportamenti dei ragazzi alla guida, i dati presentati risultano preoccupanti, per esempio, il 33% degli intervistati ignora i rischi dell'uso del cellulare alla guida e il 23% dei loro dichiara di indossare l'auricolare solo quando riceve una chiamata, e non prima di mettersi alla guida. Gli organizzatori del progetto, raccontano che, sul tema 'alcol', se l'89% dei ragazzi conosce quali siano le regole relative all'assunzione di alcolici, resta evidente come alcuni (9%) sottovalutino i rischi che si corrono a seguito di determinate azioni e interpretino a modo loro la 'tolleranza alcolica zero' che è prevista per i neopatentati. Il tema della manutenzione risulta poi il meno conosciuto, il 34% ha scarse conoscenze in materia di usura degli pneumatici e il 25% in merito alla manutenzione dell'auto. Sarebbe stato interessante confrontare queste risposte con quelle di un eventuale target adulto. Sempre più spesso si commette l'errore di colpevolizzare solo i giovani, quando sulle strade italiane il 74% delle persone decedute per incidente stradale ha più di 30 anni... E' dalle famiglie che dovrebbe cominciare tutto.

POLIZIOTTI EDUCATORI - Gli insegnati che hanno tenuto le lezioni relativa al progetto 'Sicuri Insieme' sono stati principalmente poliziotti che hanno reso l'iniziativa ancor più interessante per i giovani, come sottolinea il vice questore aggiunto Elisabetta Mancini che spiega come "l'impegno della Polizia Stradale nel ricercare un dialogo con i giovani sul tema della prevenzione in tema di sicurezza è una priorità sempre più importante per noi. Per questo abbiamo appreso con entusiasmo che si è rilevata una soddisfazione anche maggiore tra gli studenti formati dalla Polizia, rispetto a quelli seguiti da formatori esterni. La presenza di agenti in aula ha generato un maggiore impatto: siamo orgogliosi del fatto che la divisa, l'autorità delle Forze dell'Ordine, e soprattutto l'esperienza sul campo siano riconosciute dai ragazzi come un utile valore aggiunto nella trattazione del tema della sicurezza stradale".

di Zeina Ayache

© Riproduzione Riservata
Vuoi partecipare alla discussione?
Puoi farlo indicando solo nome e indirizzo email (anonimo), oppure accedendo con il tuo account facebook o twitter cliccando sui due pulsanti corrispondenti.
   

Listino auto nuove

Le più cliccate

FIAT Panda

FIAT Panda - berlina 2 vol. 5 Porte

€ 10.610 - € 19.610

Audi A4

Audi A4 - wagon 5 Porte

€ 32.150 - € 53.220

Dacia Duster

Dacia Duster - SUV 5 Porte

€ 11.900 - € 17.850

Opel Astra

Opel Astra - wagon 5 Porte

€ 18.050 - € 30.100

Peugeot 2008

Peugeot 2008 - crossover 5 Porte

€ 15.400 - € 22.000