Ford fa i conti con i costi del lavoro: a rischio il posto di 1400 dipendenti

In Asia ed USA Ford taglia sul personale per investire in settori in forte crescita e nello sviluppo tecnologico delle proprie auto

Ford fa i conti con i costi del lavoro: a rischio il posto di 1400 dipendenti
In una serie di dichiarazioni la Ford ha annunciato che dovrà tagliare il numero di dipendenti che attualmente sono tra le proprie fila, per riuscire non solo a sostenere una serie di costi vivi necessari per essere al passo con i tempi e puntare con serenità al futuro, ma anche una contrazione delle vendite complessive. USA e Asia sono nell'occhio del ciclone per quanto riguarda questi licenziamenti, mentre altri mercati possono dormire sonni più tranquilli.

INVESTIMENTI TECNOLOGICI

Attualmente le Case automobilistiche stanno vivendo un periodo di forte espansione e di mutazione generazionale, probabilmente uno dei più importanti della storia nel mondo automotive (leggi di come Ford abbia deciso di investire nei materiali compositi). La tecnologia continua a fare passi da gigante in tutti i settori merceologici, così la richiesta di auto che possano essere sempre più rispondenti alle necessità di una società che è sempre connessa e produttiva è una diretta ed ovvia conseguenza. Brand da tutto il mondo hanno così cominciato ad investire per upgrade in sequenza dei sistemi infotainment, che richiedono quindi team di sviluppo e progettazione dedicati ed eventuali partnership con realtà che lavorano nel campo dell'informatica pura (leggi del sistema Ford che non farà più dimenticare i bambini in auto), ma parallelamente anche il settore delle auto elettriche e delle auto a guida autonoma giocano un ruolo fondamentale nei costi da sostenere.

FORD PENSA AI LICENZIAMENTI

Per cercare di fronteggiare il forte carico economico che richiedono i settori di ricerca e sviluppo e non solo, Ford ha pensato ad una serie di tagli sul personale attualmente impiegato in Asia ed USA. Ben il 10% degli addetti ai lavori potrebbe andare via, un totale di 1.400 persone circa, per i quali saranno riservate offerte speciali per stimolarli a lasciare il posto di lavoro oppure a richiedere il pensionamento anticipato. I reparti che vedranno un taglio del personale sono diversi, stando a quanto dichiarato dalla stessa Ford, e vanno dalle risorse umane alle finanze, dalla comunicazione alle vendite.

LE DICHIARAZIONI

Rispetto ad Usa e Asia gli altri mercati possono dormire sonni più tranquilli, poiché sono troppi piccoli per procedere a dei tagli di personale, hanno già subito tagli (leggi dei posti di lavoro di Ford in UK a rischio), oppure sono in pieno sviluppo come il Medio Oriente e l'Africa. In una dichiarazione la stessa Ford ha fatto sapere che "rimaniamo concentrati su tre priorità strategiche che creeranno valori e crescita, che includono il fortificare i pilasti chiave del nostro business, trasformando le aree che sono solitamente meno produttive ed investendo in modo aggressivo, ma prudente, nelle opportunità emergenti".

Pubblicato in Attualità il 18 Maggio 2017 | Autore: Claudio Anniciello


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri