E55 Cesena-Mestre: 540 milioni di euro per metterla in sicurezza

Nuova pavimentazione, barriere di sicurezza e adeguamento delle gallerie: il piano Anas per il potenziamento e la riqualificazione dell'E55

E55 Cesena-Mestre: 540 milioni di euro per metterla in sicurezza
Non ci sono solo le strade della Sicilia (vedi qui) da migliorare; diverse arterie lungo un po' tutto lo Stivale aspettano di essere messe in sicurezza. È il caso dell'E55 Cesena-Mestre, per la quale l'Anas prevede un risanamento profondo della pavimentazione, nuove barriere di sicurezza e antirumore, viadotti e gallerie ammodernati, ma anche varianti al tracciato, miglioramento di accessi e incroci e realizzazione di nuovi impianti tecnologici per l'assistenza agli automobilisti. Fa tutto parte del piano di manutenzione straordinaria per la riqualificazione dell'itinerario E45-E55 Orte-Mestre del valore di 1,6 miliardi di euro.

SOLDI: DOVE E COME

La prima parte del piano, per un investimento complessivo di 540 milioni che riguardante la tratta E55 da Cesena a Mestre, è stata appena presentata dal presidente Anas Gianni Vittorio Armani e dal ministro dei Trasporti Graziano Delrio, in occasione dell'apertura al traffico della tangenziale Ovest di Ferrara. Già avviata la prima gara d'appalto da 55 milioni di euro che riguarda sia la E45 che la E55. Nel 2016 sono previsti nuovi bandi per il piano di riqualificazione e potenziamento dell'intero itinerario pari a 245 milioni di euro, di cui 105 milioni per la E55.

DAL DOPOGUERRA

"È il più importante investimento mai destinato a questa infrastruttura - ha spiegato Armani - che per i vincoli ambientali delle aree attraversate presenta caratteristiche sostanzialmente non aggiornate dal dopoguerra. L'obiettivo è valorizzare e potenziare la rete stradale esistente per innalzare il livello di servizio e gli standard di sicurezza per la circolazione. A breve presenteremo un analogo piano da oltre 1 miliardo di euro per la tratta E45 da Orte a Cesena, al fine di dare unitarietà agli interventi di riqualificazione sull'intero itinerario E45-E55 Orte-Mestre. Si tratta infatti di un asse strategico, sul quale è opportuno investire in quanto costituisce l'unica direttrice nord-sud del paese senza pedaggio nonché il percorso principale verso i Paesi dell'Est Europa, per i quali rappresenta anche il collegamento diretto con il porto di Civitavecchia in fase di ampliamento, e fa registrare flussi di traffico in costante aumento, in particolare di trasporto merci".

COME SI SVILUPPA

Il tracciato, lungo oltre 400 km, attraversa quattro regioni (Umbria, Toscana, Emilia Romagna e Veneto). L'itinerario E45 da Orte a Cesena è costituito dalle strade statali 675 "Umbro Laziale" (da Orte a Terni) e 3bis "Tiberina" (da Terni a Cesena) per un totale di circa 250 km a quattro corsie, realizzate tra la fine degli anni 70 e metà degli anni 80, con caratteristiche eterogenee della sezione stradale e carenze costruttive che ne hanno limitato la successiva durabilità. L'itinerario E55 da Cesena a Mestre è costituito per 21 km dalla strada statale 3bis "Tiberina" fino a Ravenna, per 8 km dalla SS16 "Adriatica" e per 127 km dalla strada statale 309 "Romea", che per i vincoli ambientali delle aree attraversate presenta caratteristiche sostanzialmente non aggiornate dal dopoguerra. Ora non resta che attendere: anche in passato (vedi qui, nel 2012), s'era parlato di ammodernamento di questi tratti...

Pubblicato in Attualità il 22 Marzo 2016 | Autore: E.B.


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri