Auto Elettriche: quanto si risparmia sull'assicurazione?

Quanto costa l’RCA di un'auto elettrica in Italia in base all'età e al lavoro? Ecco il nostro viaggio da Nord a Sud tra le compagnie di assicurazione

Auto Elettriche: quanto si risparmia sull'assicurazione?
L'auto elettrica è diventata la priorità di Governi e Case costruttrici in quella che sembra una sfida a chi promette il maggior numero di modelli a listino nel più breve tempo possibile (leggi i piani di General Motors per il lancio di 29 modelli elettrici). Una  svolta improvvisa galvanizzata sicuramente dall'esplosione dello scandalo Dieselgate, vedi qui tutte le novità, e che vedrà coinvolte anche le Regioni (leggi il giro di vite sul bollo per le bifuel) e le compagnie assicurative in questa rivoluzione della mobilità. Ma quanto costa in Italia l'RCA di un'auto elettrica? Ecco cosa abbiamo scoperto!
I PREVENTIVI DA NORD A SUD Per capire quanto bisogna spendere per la RCA di un'auto elettrica in Italia, abbiamo analizzato le proposte di alcune delle principali compagnie assicurative, facendo dei preventivi online dai loro siti istituzionali. L'auto che abbiamo impiegato per i preventivi è la Nissan Leaf, l'elettrica più venduta in Europa e, per coprire una casistica ampia, abbiamo impiegato tre diversi profili del conducente, declinando i calcoli per città di Milano, Roma e Palermo. I nostri tre conducenti sono uno studente di 20 anni alle prese con la sua prima RCA, quindi in classe 14, un 35enne, impiegato in classe 5, e un virtuoso pensionato di 60 anni in classe 1 (leggi il futuro della classe di merito RCA). Al Nord il premio annuo più alto per lo studente va da 1984,00 euro, quello più basso appena 569,00. La media tra i preventivi fatti per questo profilo è pari a 1.000,00 euro. Cifre più abbordabili per il nostro impiegato, che paga da un massimo di 300.00 euro a un minimo di 190,50, con una media di 230,00 euro annui. Non molto distante è il pensionato, considerato da alcune compagnie virtuoso e per altre più a rischio del 35enne. Il premio più alto pagato dal pensionato è di 234,00 euro, il più economico 132,00 euro. La media tra i preventivi è pari a 180,00 euro.
PREMI PESANTI AL CENTRO ITALIA Cambiando residenza al Centro Italia ai nostri profili abbiamo visto lievitare sensibilmente i premi annui per la Nissan Leaf. In alcuni casi la tariffa si è rivelata più cara di quella riservata alle città del Sud. Il 20enne alle prime armi nel peggiore dei casi dovrà pagare, per un anno di RCA, fino a 2.364,00 euro, nel migliore 850,00 euro. La media dei premi è di 1372,00 euro. L'impiegato se la cava con una media di 335,00 euro; il premio più alto è di 425,00 euro, il più basso di 276,00 euro. Il pensionato romano pagherà da un premio massimo di 331,00 euro a un minimo di 228,00, la media del suo profilo è di 273.50.
L'ELETTRICA LIVELLA LE POLIZZE AL CENTRO SUD La situazione nelle città del Sud non differisce più di tanto da quella vista al Centro; lo studente siciliano dovrà sborsare da un minimo di 858,00 euro a un massimo di 2.105,00 euro. La media dei premi è pari a 1354,00 euro. Il single 35enne impiegato avrà un premio da un massimo di 380,00 euro, un minimo di 277,00 euro e una media di 320,00 euro. Il 60enne al Sud invece pagherà da un minimo di 206,00 a un massimo di 355,00 euro l'anno. La sua media tra i premi è di 265,00 euro. Dal nostro studio è emerso, al di là delle singole cifre e delle differenze da Nord a Sud (leggi la proposta di una tariffa RCA unica), che quasi tutte le compagnie assicurative scontano fortemente i premi delle auto elettriche rispetto a quelle con alimentazione tradizionale. Le differenze tra le tabelle sono significative e in alcuni casi abbiamo riscontrato differenze ben superiori al 50%; queste riduzioni sembrano essere applicate indistintamente a prescindere dal Comune di residenza. Si tratta di un dato incentivante, il quale, unito all'esenzione della tassa di possesso praticata da molte Regioni, potrà dare una spinta al mercato delle auto a zero emissioni. Quello che questo segmento di mercato attende è invece l'intervento del Governo, con la promozione di una rete di ricarica e incentivi concreti sul costo d'acquisto delle vetture elettriche.

Pubblicato in Attualità il 15 Febbraio 2016 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri