Addio liti al volante: il prototipo Hyundai calma chi guida

Con l'Health + Mobility Cockpit Hyundai punta a realizzare l'abitacolo antistress che smorza le emozioni negative e lo stress del guidatore

Addio liti al volante: il prototipo Hyundai calma chi guida
La ricerca in campo automotive sembra essere prevalentemente incentrata sulla ricerca e lo sviluppo delle tecnologie necessarie a traghettarci verso la guida autonoma, ma c'è chi come Hyundai trova tempo e risorse per mettere a punto sistemi pensati al benessere psicofisico del guidatore. La casa coreana ha presentato il concept Healt + Mobility Cockpit che potremmo tranquillamente definire il prototipo di un abitacolo antistress. Sfruttando una serie di sensori e rilevatori biometrici viene fatta una scansione dell'umore e degli stati d'animo del conducente, il sistema agirà per infondere benessere e placare le emozioni negative. Potremo finalmente dire addio alle liti al volante?

RICERCA PER UN ABITACOLO ANTISTRESS

In occasione dell'ultima edizione del CES di Las Vegas Hyundai ha voluto porre l'accento su un problema che affligge guidatori di tutto il Mondo; i lunghi trasferimenti, le ore passate nel traffico, l'aria malsana che spesso ristagna nell'abitacolo, sono tutte fonti di stress fisico e mentale per chiunque impugni un volante. Lo stress porta a guidare in maniera scorretta e di affrontare a fior di pelle eventuali diverbi con gli altri automobilisti. La casa coreana ha pensato a un modo per ridurre lo stress al volante, puntando a prevenire la stanchezza e placare gli stati d'animo aggressivi, l'idea è quella monitorare costantemente sia chi siede al volante che i passeggeri alla ricerca di segnali che anticipino i cambi d'umore (Sapevi che 4 guidatori su 5 inveiscono contro gli altri automobilisti?).
Salone di Ginevra 2017, ultime novità

SOTTO CONTROLLO ANCHE ESPRESSIONI DEL VISO E PULSAZIONI

L'Healt + Mobility Cockpit utilizza numerosi sensori biometrici per leggere le espressioni facciali, la postura, il battito cardiaco e il ritmo del respiro per definire lo stato d'animo del conducente; se qualcosa rischia di alterare quello che il sistema riconosce come un buon equilibrio vengono attivati diversi protocolli per ripristinare una condizione ottimale del soggetto. Hyundai ha ipotizzato l'impiego di questa tecnologia del benessere anche a bordo delle future auto a guida autonoma, a bordo delle quali ci si potrà ulteriormente rilassare e godere in serenità dei viaggi su quattro ruote. Se il guidatore perde la concentrazione, magari per stanchezza, il sistema attiva l'Alert Bust, mentre se vengono letti segnali di irritabilità e tensione viene attivato il Calm Burst (Leggi qui perché guidare stanchi è come farlo da ubriachi).

AROMATERAPIA PER IL BUONUMORE IN AUTO

Sia l'Alert Bust che il Calm Bust agiscono, in modalità e tempistiche diverse, per riprodurre condizioni e un ambiente confortevole. Possono essere modificate, ovviamente dal sistema in maniera autonoma, l'inclinazione e la temperatura del sedile, può essere variata l'illuminazione dell'abitacolo e il volume della musica o ancora può essere cambiata l'impostazione del climatizzatore e possono essere diffuse nell'abitacolo fragranze rilassanti, come la lavanda o l'eucalipto. Hyundai ha comunicato che al momento l'Healt + Mobility Cockpit rimarrà uno studio ma alcune delle soluzioni trovate verranno presto replicate su alcuni modelli della produzione di serie. (Per Hyundai i driver più stressati sono di sesso femminile, scopri perché).

Pubblicato in Attualità il 11 Gennaio 2017 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Salone di Ginevra 2017, ultime novità

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri