• Advertisement

Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Commenta insieme a noi il Nuovo Codice della Strada. Se hai ricevuto una multa e vorresti fare ricorso guarda qui. Tantissimi casi on line!

Moderatore: Staff Sicurauto.it

Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda Il Giurista » 18/12/2009, 14:23

Salve a tutti,
oggi ho avuto la spiacevole esperienza di essere multato da parte della Polizia Locale per violazione dell'art. 158 del codice della strada, quindi, per aver parcheggiato la mia auto nello spazio riservato al parcheggio delle auto di persone invalide.
Ora,tralasciando le discussioni riguardanti la moralità del gesto, nutro dei forti dubbi a riguardo, e spero che qualcuno di voi sia in grado di fornirmi delle delucidazioni. I dubbi sono di due tipi:
- in primis, la mia auto non si trovava parcheggiata all'interno di un centro abitato, ma all'interno del parcheggio di un noto centro commerciale, cioè l' AUCHAN di Mesagne (BR), quindi il mio dubbio riguarda la competenza della polizia stessa all'interno del parcheggio.
- in secundis, nel caso in cui io debba pagare, perchè la competenza è del suddetto organo di polizia, allora mi sorge il secondo dubbio: la dichiarazione dei dati del soggetto alla guida, al fine della decurtazione dei due punti-patente previsti dalla violazione della norma in questione, deve essere effettuata contestualmente al pagamento del PREAVVISO affisso al parabrezza della mia auto, oppure mi arriverà una comunicazione a casa?
Detto ciò, spero di essere riuscito a dare bene l'idea del mio caso, e concludo chiedendo gentilmente, nel caso in cui la polizia non poteva multarmi all'interno del suddetto parcheggio, che mi venga fornita una spiegazione su base di diritto del caso, perchè vorrei proporre ricorso al prefetto.
Ringrazio anticipatamente per l'aiuto fornitomi. Il Giurista
Il Giurista
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 18/12/2009, 14:19

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda 500L » 19/12/2009, 0:13

Riguardo la competenza delle forze dell'ordine in aree private non ti so dare una risposta certa, le leggi dello Stato valgono anche in luoghi chiusi al pubblico ma non saprei se questo vale anche le norme di circolazione stradale. Ti rispondo invece in ordine al secondo punto, la dichiarazione va fatta entro il termine indicato nella contravvenzione NOTIFICATA. Se al momento della rilevazione dell'infrazione eri presente e la polizia locale ti ha fatto firmare il verbale, allora il termine decorre da quel momento, ma se come sembra eri assente ed hai trovato l'avviso sul parabrezza, ti deve arrivare la contravvenzione notificata al tuo domicilio ed il termine scatterà da questa notifica. Se tra qualche mese non ti dovesse arrivare la contestazione della sosta vietata e ti arriva invece una contravvenzione di oltre 250 euro per non aver comunicato i dati della patente del trasgressore, puoi ricorrere contro quest'ultima multa sostenendo di non essere stato a conoscenza della contravvenzione originaria e quindi della necessità di comunicare i dati. Per sicurezza controlla bene l'avviso che hai trovato sul parabrezza, se contiene l'invito a comunicare i dati del conducente (non dovrebbe contenerlo ma non si sa mai) allora sarà meglio che ti informi presso la Polizia Stradale.
500L
Rank: Autista sicuro!
Rank: Autista sicuro!
 
Messaggi: 331
Iscritto il: 26/09/2009, 11:36
Località: Palermo

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda sicurdany » 15/01/2010, 9:59

1 domanda: la Polizia Locale può multarti in quell'aria.

2. l'avviso ke la stessa appone sul parabrezza delle auto nn ha valenza "legale"... è 1 prassi di molte Polizie Municipale/Locali e permette all'utente di "risparmiare" le spese di invio notifica etc etc...

Se nn arriva la notifica all'intestatario del mezzo entro 150 giorni dal giorno in questione, la multa è come se nn fosse mai stata fatta... se arriva dopo quei 150 giorni, puoi fare tranquillamente ricorso e averla vinta.
Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda ottobre_rosso » 15/01/2010, 11:06

sicurdany ha scritto:Se nn arriva la notifica all'intestatario del mezzo entro 150 giorni dal giorno in questione, la multa è come se nn fosse mai stata fatta... se arriva dopo quei 150 giorni, puoi fare tranquillamente ricorso e averla vinta.


i 150 gg non dovrebbero decorrere dall'effettiva identificazione del trasgressore (o titolare del mezzo)?
L'unico luogo dove riesco a rilassarmi?
Immagine
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8505
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Località: La terra della cassoeula!!!
Nome: Daniele

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda sicurdany » 18/01/2010, 10:15

Visto ke nn c'è stata contestazione immediata... arriva la notifica a casa dell'obbligato in solido del veicolo... tempo max x la notifica è 150 giorni a partire dal giorno dell'infrazione.
Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda ottobre_rosso » 18/01/2010, 10:43

stai dicendo che quanto affermato nell' articolo Ricorso Multa, Prefetto o Giudice di Pace? Con moduli

La Corte Costituzionale, con sentenza 198/1996, ha stabilito che il termine dei 150 giorni, nel caso in cui l'identificazione dell'effettivo trasgressore avvenga successivamente rispetto al momento in cui la violazione è stata commessa, decorre dalla data in cui l'autorità è in grado di identificarlo.


deve essere modificato? giusto per saperlo, cosi' avvertiamo il boss :wink:
L'unico luogo dove riesco a rilassarmi?
Immagine
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8505
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Località: La terra della cassoeula!!!
Nome: Daniele

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda sicurdany » 21/01/2010, 11:11

Art.201 C.d.S.

Questo è l'articolo... e dice:

1. Qualora la violazione non possa essere immediatamente contestata, il verbale, con gli estremi precisi e dettagliati della violazione e con la indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, deve, entro centocinquanta giorni dall'accertamento,


Chiaro, limpido e cristallino...

Prima cosa: il parere della Corte Costituzionale nn è vincolante... fa Giurisprudenza, ma nulla di +..

Seconda cosa... Questa cosa nn ha "senso" x così dire, xkè... se nn ti contestano immediatamente una infrazione al C.d.S., il trasgressore potrebbe nn essere mai identificato..

Con la notifica arriva a casa del proprietario del mezzo quel bel foglietto ke si dovrebbe compilare x comunicare i dati del conducente del mezzo all'atto dell'infrazione, se l'infrazione prevede come sanzione anke la decurtazione dei punti...

MA si potrebbe anke nn comunicare quei dati e "prendersi" 1 seconda notifica... quindi il trasgressore potrebbe nn essere mai individuato... in questo caso, da quanto sostenuto, ke si fa??? :D

Al 5 comma dell'art. in questione si sostiene:

5. L'obbligo di pagare la somma dovuta per la violazione, a titolo di sanzione amministrativa pecuniaria, si estingue nei confronti del soggetto a cui la notificazione non sia stata effettuata nel termine prescritto La Corte costituzionale, con sentenza 17 giugno 1996, n.198, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente comma, nella parte in cui, nell'ipotesi di identificazione dell'effettivo trasgressore o degli altri responsabili avvenuta successivamente alla commissione della violazione, fa decorrere il termine di 150 giorni per la notifica della contestazione dalla data dell'avvenuta identificazione

La parte in grassetto e corsivo rafforza ulteriormente il concetto dei 150 giorni dal giorno in cui è stata commessa l'infrazione...

Aggiunge: la Corte Costituzionale ha reso incostituzionale quello ke PREVEDEVA QUESTO COMMA IN PASSATO.... ovvero ke i 150 giorni erano illimitati o quantomeno legati all'identificazione del trasgressore... cosa diversa...

Sistemate si...
Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda ottobre_rosso » 21/01/2010, 13:47

fammi capire: il Codice della Strada continua ad affermare che i 150gg decorrono dalla data in cui l'autorità è in grado di identificare sebbene ci sia' quella sentenza? :gratgrat
L'unico luogo dove riesco a rilassarmi?
Immagine
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8505
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Località: La terra della cassoeula!!!
Nome: Daniele

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda sicurdany » 22/01/2010, 11:42

i 150 giorni partono esclusivamente dal giorno in cui viene commessa l'infrazione...

E' la 3 volta ke lo ripeto... :roll: :roll: :P :D
Avatar utente
sicurdany
Sostenitore Sicurauto
Sostenitore Sicurauto
 
Messaggi: 2347
Iscritto il: 09/02/2004, 22:22
Località: Palermo

Re: Contestazione verbale per violazione dell'art.158 cds

Messaggioda ottobre_rosso » 22/01/2010, 13:15

sicurdany ha scritto:E' la 3 volta ke lo ripeto... :roll: :roll: :P :D

non ho capito :D

scherzi a parte... sicurdany, cio' che trovavo e che trovo strano e' il fatto che non sia stato aggiornato il CdS
L'unico luogo dove riesco a rilassarmi?
Immagine
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8505
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Località: La terra della cassoeula!!!
Nome: Daniele

Prossimo

Torna a Codice della Strada e Ricorsi multe

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti