• Advertisement

[Fiat Punto] Emulatore per impianto GPL: di cosa si tratta?

Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Ferrari, Maserati, Lamborghini

Moderatore: Staff Sicurauto.it

[Fiat Punto] Emulatore per impianto GPL: di cosa si tratta?

Messaggioda ottobre_rosso » 23/11/2006, 9:19

Ciao,

poiche' vorrei installare l'impianto a gas sulla mia Punto (1.2 8v II serie del 12/2000), ho fatto fare un preventivo presso un installatore il quale ha avuto questo dubbio:
sebbene sul libretto ci sia il codice corrispondente ad euro 3 (ora non ricordo a memoria quale sia esattamente), ha detto che non sa' se la sonda EBD e' collegata o meno. Per saperlo dovrebbe fare una verifica col tester.
Il problema e' che nel caso non lo fosse, dovrebbe installare un pezzo aggiountivo, chiamato EMULATORE, che costa 150,00 :??? :??? :??? euro.
Qualcuno potrebbe chiarirmi questa storia?
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8639
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Località: La terra della cassoeula!!!
Nome: Daniele

Re: Emulatore su Punto, per impianto a GAS. Di cosa si tratt

Messaggioda rover » 24/11/2006, 9:44

ottobre_rosso ha scritto:Ciao,

poiche' vorrei installare l'impianto a gas sulla mia Punto (1.2 8v II serie del 12/2000), ho fatto fare un preventivo presso un installatore il quale ha avuto questo dubbio:
sebbene sul libretto ci sia il codice corrispondente ad euro 3 (ora non ricordo a memoria quale sia esattamente), ha detto che non sa' se la sonda EBD e' collegata o meno. Per saperlo dovrebbe fare una verifica col tester.
Il problema e' che nel caso non lo fosse, dovrebbe installare un pezzo aggiountivo, chiamato EMULATORE, che costa 150,00 :??? :??? :??? euro.
Qualcuno potrebbe chiarirmi questa storia?


Che io sappia, l'emulatore è un dispositivo che blocca l'afflusso di benzina al motore durante il funzionamento a gas. Credo si usi quando il sistema degli iniettori non è predisposto per tale blocco.
Di più non so. Magari Fedelella potrà essere più esauriente......
(P.S. La sigla EBD non corrisponde però ad un servosistema di frenatura ?)
rover
Rank: Patentato attento
Rank: Patentato attento
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 29/06/2006, 16:23
Località: PAVIA

Messaggioda ottobre_rosso » 27/11/2006, 10:58

E' probabile che abbia capito male. Appena possibile mi faro' ripetere bene dall'installatore...
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8639
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Località: La terra della cassoeula!!!
Nome: Daniele

Messaggioda mactonino » 27/11/2006, 18:22

l'emulatore per gli iniettori si usa sempre per non fare andare in recovery la centralina. mi spiego meglio, quando l'auto passa a gas, viene tolta fisicamente corrente agli iniettori, gli iniettori hanno di per se una certa resistenza, se non viene interposto nulla, la centralina rileva circuito aperto su tutti e 4 gli iniettori e va in recovery, facendo camminare male l'auto anche a gpl. e qui dovrebbe essere il tuo problema, in quanto il gpl si attiene al segnale lambda, ed essendo la tua punto euro 3 dovrebbe avere una seconda sonda lambda a valle del catalizzatore. forse l'impiantista si riferiva ad un qualcosa per non mandare in protezione la centralina a causa della seconda sonda. la sigla corretta è EOBD che sta ad indicare EUROPEAN ON BOARD DIAGNOSTIC, e derivato dallo standard OBD Americano, cioè la tua auto ha un sistema che si accorge se la tua auto inquina troppo o ha qualcosa che non va. Ciao
mactonino
Rank: Neo patentato
Rank: Neo patentato
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 10/10/2006, 15:56
Località: campania

Messaggioda ottobre_rosso » 28/11/2006, 9:38

Orca :( :( :( non potevo sperare in una risposta piu' esauriente.

grazzzzie :ciao
Avatar utente
ottobre_rosso
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8639
Iscritto il: 25/05/2006, 0:01
Località: La terra della cassoeula!!!
Nome: Daniele

Messaggioda SicurAUTO » 28/11/2006, 10:32

Effettivamente...mactonino :ok
SicurAUTO.it - Informazione indipendente per la sicurezza e i consumatori
La più ricca fonte d'informazione sui Crash test, il Codice della Strada, la Garanzia Auto, le News Auto, la Guida Sicura e tanto altro ancora! :)

Non perderti i nostri Test su Prodotti e Accessori Auto - Per i Centauri Sicurezza in Moto
Avatar utente
SicurAUTO
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 12037
Iscritto il: 03/04/2002, 6:00
Località: Palermo
Nome: Claudio

Sonde, emulatori & co.

Messaggioda andre79ge » 23/12/2006, 0:25

Ciao!
Direi che la tua macchina è EURO3 (ce l'ha mia zia, uguale dello stesso anno/mese), con due sonde Lambda: una prima ed una dopo il catalizzatore.
La sonda (se c'è) è sicuramente collegata...
Anzi... oramai da 15 anni almeno tutte le auto sono ad iniezione+catalizzatore + sonda lambda, che è una sonda che rileva la carburazione "annusando" i gas di scarico all'uscita dal motore. La sonda comunica alla centralina se la carburazione è corretta oppure no e la centralina agisce di conseguenza, correggendola istante per istante.
Sulle auto EURO3/4, inoltre, è presente (come minimo) una seconda sonda, dopo il catalizzatore. Questa seconda sonda è usata principalmente per tenere sotto controllo l'efficienza del catalizzatore e secondariamente per effettuare ulteriori analisi e correzioni sulla carburazione.
Per quanto riguarda l'impianto a gas, considera che esistono impianti che non hanno alcun bisogno di emulatori: sono gli impianti moderni che prelevano il segnale dell'iniezione della benzina ed in base a quello pilotano l'iniezione del gas.
In breve, l'impianto a gas copia letteralmente tutte le strategie di funzionamento della centralina originale dell'auto (gestione carburazione, arricchimenti in accelerazione o a pieno carico, gestione cut-off, extrainiettate, test di vario tipo sulla carburazione, sulla risposta delle sonde e del catalizzatore e chi più ne ha più ne metta): in questo modo la centralina originale non si accorge del cambiamento perchè effettivamente il motore e la carburazione continuano a funzionare nello stesso identico modo. Chi comanda e decide tutto è sempre e comunque la centralina a benzina. In questo senso quindi non hai bisogno di emulatori perchè le sonde continuano a monitorare i giusti segnali prodotti dalla centralina a benzina.
Gli impianti che invece hanno bisogno di emulatori sono quelli più antiquati, dove la centralina a benzina viene esclusa e la carburazione e la gestione del motore vengono reinventate dall'impianto a gas.
In quel caso la carburazione non sarà più quella estremamente precisa e decisa dalla centralina della macchina, che se ne accorge subito e segnala un'avaria. L'emulatore in pratica serve ad ingannare la centralina: ti scollega le sonde lambda ed al loro posto inietta un segnale fasullo che dovrebbe evitare l'accensione della spia.
Ma è un ripiego: è più o meno come ritornare ad un carburatore.
Ci perdi un po' in potenza ed in consumi, inoltre rischi di aver problemi di carburazione e conseguente superlavoro del catalizzatore (che si rovina abbastanza rapidamente se sottoposto a carburazioni ricche).
Concludendo...
io ho un po' di esperienza di GPL essendo proprietario di una Punto a gas con impianto sequenziale fasato (quelli moderni) e ti dico che mi trovo molto bene! In generale, comunque, la tendenza è non montare impianti tradizionale su auto ad iniezione multipoint sequenziale, cioè abbastanza moderne (come è anche la Punto II serie)!!!

P.S. Come ti trovi con la Punto?
Io molto bene, mia zia meno...
si è beccata un'auto abbastanza sfigata. :-[ In 50.000 km e 6 anni ha già fatto fuori un servosterzo, due sonde lambda ed il condensatore dell'impianto di climatizzazione :( . Anche la frizione comincia a dar segni di fatica: il pedale si è indurito e pattinando un po' in salita in partenza fa uno strano ululato...
Io comunque con la mia Punto conto di farci 200.000 km!!! :ok
andre79ge
Rank: Foglio rosa
Rank: Foglio rosa
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 01/10/2006, 9:03


Torna a Auto Italiane - Problemi meccanici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 5 ospiti