Opel Mokka 4x4: l’acqua brucia una centralina ma la Casa rimborsa il cliente

La Mokka di un lettore non ama l’acqua: centralina trasmissione bruciata. Opel rimborsa la riparazione con l’intervento di SicurAUTO.it

Opel  Mokka  4x4: l’acqua brucia una centralina ma la Casa rimborsa il cliente
Fra le motivazioni che spingono all'acquisto di un SUV con trasmissione 4x4 vi è sicuramente la possibilità di utilizzare l'auto anche in percorsi sterrati moderatamente impegnativi o attraversare in sicurezza piccoli guadi non molto profondi, peraltro presenti anche nelle nostre città in occasione di nubifragi. D'altra parte, tali caratteristiche vengono spesso enfatizzate dalla pubblicità delle Case con video e foto spettacolari in cui il SUV dei nostri desideri si vede impegnato proprio negli ambienti naturali che ci siamo immaginati. E' quanto successo a un nostro lettore ci ha raccontato la sua esperienza con l'Opel Mokka 4x4, la cui centralina della trasmissione è stata messa ko dall'acqua. Epilogo positivo per il nostro lettore che nonostante la garanzia scaduta ha visto rimborsarsi quanto pagato per la riparazione.

E' COLPA DELL'ACQUA

Alla Opel Mokka 4x4 del nostro lettore amm. Marcello Giannuzzi accade che il connettore della centralina della trazione integrale a gestione elettronica (posto nel sottoscocca tra il serbatoio carburante e il differenziale posteriore, vedi immagine allegata), venga contaminato e ossidato irrimediabilmente dall'acqua infiltratasi all'interno del componente. La sentenza della concessionaria Opel presso la quale è ricoverata la vettura del nostro lettore è drastica e impietosa: La centralina è stata immersa in una pozzanghera d'acqua e deve essere sostituita con spese a carico dell'utente (circa 900 euro). Ovviamente, l'amm. Giannuzzi non accetta tale decisione e contatta GM Italia sia telefonicamente che tramite e-mail che riportiamo di seguito.
Salone di Ginevra 2017, ultime novità
Spett.le GM  ITALIA 
"a seguito dei miei precedenti contatti telefonici, la presente per chiedere il Vostro qualificato intervento tecnico per accertare il difettoso funzionamento della centralina elettronica inerente il 4X4 come da diagnosi rilasciata dal Eurauto - Divisione Autoimport S.p.A. rispettivamente il 28.04.2016 e il 11.05.2016 che si allega in copia. Il tecnico di Eurauto sostiene che la centralina in questione è stata immersa in una pozzanghera d'acqua e pertanto deve essere sostituita con spese a carico dell'utente. Al riguardo si significa che detta centralina si trova sotto la scocca accanto al meccanismo 4X4 ed è esposta a tutti gli agenti atmosferici, come si evince dalla foto che si allega.
Quindi le condizioni di esercizio dell'autovettura non risultano in sicurezza, pregiudicando la sicurezza e mettendo a grave rischio gli occupanti dell'auto oltre agli utenti della strada per improvviso blocco di detta centralina.
Di conseguenza chiedo una dettagliata perizia tecnica e soprattutto la messa in sicurezza di detta centralina ovvero una modifica atta ad evitare le infiltrazioni d'acqua come diagnosticato da Eurauto stante l'attuale esposizione della stessa trovandosi sotto la scocca senza alcuna protezione agli agenti atmosferici.
 Resto in attesa di un urgente riscontro poichè l'autovettura è ferma presso la concessionaria Eurauto e per motivi inerenti il mio lavoro non posso restare senza auto."
Grazie della Vostra c.a. cordiali saluti Marcello Giannuzzi
Di seguito la risposta di GM Italia
"Egregio Signor Giannuzzi,
  con riferimento alla segnalazione in oggetto con la quale ci informava di alcuni inconvenienti occorsi alla Sua Mokka targata  XXXXX  e facendo seguito ai contatti telefonici intercorsi con il nostro Centro Relazioni Clienti e le mail ricevute da parte Sua,  Le confermiamo che abbiamo condotto le opportune verifiche del caso in collaborazione con la Spett.le Eurauto Divisione Autoimport S.p.a.  ed il nostro Centro Tecnico interno.
 Nel corso degli approfondimenti abbiamo appreso che quanto da Lei evidenziato relativamente all'allagamento della centralina ECU 4x4, non è riconducibile ad una difettosità di prodotto tanto più che non esiste una casistica di eventi similari per vetture dello stesso modello. Tale inconveniente potrebbe essere riconducibile a fattori esterni e allo stile di guida del conducente.
 In relazione alla Sua richiesta specifica, desideriamo ricordarLe che Opel Italia garantisce, in normali condizioni di esercizio, un'assenza di difetti nel materiale e nel montaggio del nuovo autoveicolo per la durata di 24 mesi dalla data di prima immatricolazione, perché ritiene che in tale periodo sia possibile riscontrare tutti gli eventuali tipi di difetti del prodotto. Avendo la vettura in oggetto superato detto termine, oltre per il fatto che ha km 130.000,  escludiamo che quanto da Lei segnalato sia attribuibile a difettosità del prodotto.
Alla luce di quanto sopra esposto, siamo spiacenti di comunicarLe che non è possibile accogliere la Sua richiesta di attenzione commerciale.
 Cordiali saluti,
GM Italia S.r.l.
Centro Relazioni Clienti

SCONTO DEL 50%

Di fronte a questa posizione di totale chiusura, l'amm. Giannuzzi invia tutta la documentazione a SicurAUTO.it che chiede a GM Italia un riesame più obiettivo del caso.  In prima battuta non possiamo non definire quanto meno inappropriato il riferimento alla stile di guida del conducente come causa del problema. Peraltro, è vero che il periodo di garanzia di 2 anni/km illimitati fosse scaduto al momento del guasto, ma riteniamo riduttiva e scarsamente lungimirante una valutazione esclusivamente burocratica del caso. In linea di principio, l'acqua non deve entrare nei connettori elettrici a prescindere dal periodo di garanzia. Ad ogni modo, GM Italia  rivede parzialmente la sua posizione e, a riparazione avvenuta, viene concesso al cliente un sconto del 50 % sul costo dell'intervento.

ARRIVA IL RIMBORSO

A nostro parere, tale inconveniente non dovrebbe verificarsi specie in un veicolo concepito anche per il fuoristrada (seppur moderato), considerando il critico posizionamento nel sotto-scocca di detto connettore. Pertanto è auspicabile un  miglioramento della tenuta all'acqua di tale componente. Quindi, al di là della definizione del costo dell'avvenuta riparazione,  l'ammiraglio Giannuzzi chiede a GM Italia una miglioria / modifica che possa scongiurare il ripetersi del guasto che non può essere imputabile "allo stile di guida".  Per definire il caso positivamente, GM Italia ci informa di aver emesso nota di credito a favore del nostro lettore, a titolo di rimborso di quanto pagato per la sostituzione della centralina 4x4. La Casa sottolinea inoltre  "che un SUV, per quanto più attrezzato di una berlina ad affrontare percorsi non "facili", grazie a una maggiore altezza da terra e, nelle versioni 4X4, alla maggiore motricità, non sia però un mezzo da fuoristrada in grado di attraversare indenne qualunque tipo di percorso".

CASO ISOLATO?

Nel caso della Mokka - prosegue GM Italia - "Non si rileva infatti alcuna casistica ricorrente sul pur grande numero di Mokka 4x4 in circolazione (oltre 50.000 in Europa su oltre 500.000 Mokka totali. Evidentemente, nel caso in questione, situazioni di guado o passaggio in pozze d'acqua profonde si sono presentate con particolare frequenza e/o intensità." Peccato che il nostro lettore smentisca nel modo più categorico quanto ipotizzato da GM Italia, ribadendo che: "La frequente navigazione in pozzanghere di acqua e altro, nel mio caso non si è mai verificata. La vettura è stata utilizzata sempre in condizioni normali". In conclusione, GM Italia pone dei limiti non ben definiti all'uso in fuoristrada della Mokka 4x4 ma nel contempo ne pubblicizza le doti in tale contesto con foto spettacolari. Ma la vettura del nostro lettore non ha mai fatto la Parigi-Dakar, eppure l'acqua è entrata nel connettore. Noi restiamo dell'idea che ciò può accadere anche in città attraversando una strada particolarmente allagata, visto il posizionamento critico di tale connettore privo di specifici ed efficaci elementi di tenuta all'acqua.

Pubblicato in L'esperto di SicurAUTO il 11 Luglio 2016 | Autore: Bruno Pellegrini


Commenti

Salone di Ginevra 2017, ultime novità

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri