Home / Manutenzione Auto e AfterMarket: cosa c'è da sapere / Pneumatici / Road Usage Lab: il laboratorio su strada per gomme più sicure

Road Usage Lab: il laboratorio su strada per gomme più sicure

Fino a pochi anni fa gli pneumatici auto più affidabili si distinguevano nettamente tra estivi e invernali, poi sono arrivati gli pneumatici quattro stagioni (scopri in questo video come distinguere le gomme invernali, dalle quattro stagioni e quando montarle), inizialmente poco convincenti e costretti a fare più di quel che potevano a temperature troppo diverse. Ma i cambiamenti del clima (sono sparite le mezze stagioni), la tendenza degli automobilisti a tenere le stesse gomme sotto l'auto tutto l'anno e la ricerca di nuovi materiali e processi innovativi, ha spinto i Costruttori a sperimentare nuove gomme capaci di garantire sicurezza e aderenza in tutte le condizioni di guida, con il sole o con la neve. Una missione non proprio semplice, quanto capire come guidano realmente gli automobilisti in giro per il mondo. Per farlo Michelin ha avviato il Road Usage Lab, un laboratorio europeo a cielo aperto, arruolando 3 mila comuni automobilisti volontari che si mettono alla prova ogni giorno, come ci spiega Paola Colombo - Responsabile Prodotto Auto e LCV di Michelin. Scopri nel video sotto cosa è il laboratorio di guida reale Michelin e come i tester quotidiani aiutano i tecnici a progettare le gomme adatte ad ogni tipo di strada.

SCARSA PERCEZIONE DEL RISCHIO - Non servono conferme che la pioggia bagna gli abiti e il sole scotta, ma non è affatto scontato che gli automobilisti diventano più prudenti quando l'asfalto diventa viscido. Lo ha scoperto il laboratorio di guida reale Michelin: 9 automobilisti su 10 quando dichiarano di alzare il piede con il brutto tempo, anche se in realtà lo stile di guida non cambia se piove, nevica o c'è il sole. Ma perché è importante sapere come guidano realmente gli automobilisti in città, su strade extraurbane e in autostrada? Come ci racconta Paola Colombo nel video sopra, la sicurezza che tutti i consumatori ricercano in una gomma dipende da tanti fattori che possono variare dalla Scozia, dove in poche ore si sono depositati 19 centimetri di neve nel mese di aprile 2014, alla Spagna, dove nel 2014 sono scesi 200 mm di pioggia in sole 24 ore, alla Francia, dove la temperatura è scesa di colpo di 14 °C nel mese di marzo. Combinando i dati di frenate, accelerazioni, spazi d'arresto, velocità, ecc. trasmessi dalle auto dei volontari del Road Usage Lab in giro per l'Europa con la stazione meteorologica Meteo France, Michelin ha sviluppato i primi pneumatici Total Performance: gli ultrasportivi estivi Pilot Sport4 (vedi il nostro test dei Michelin PS4) e i pneumatici estivi con certificazione invernale Michelin CrossClimate (scopri come vanno sulla neve le Michelin CrossClimate). Tutti vi chiederete se una gomma estiva può andare bene sulla neve, perché il gommista mi sconsiglia di usare le invernali in estate? Lo scopriremo dopo aver visto come è fatto all'interno uno pneumatico.

Condividi: