Strade allo sbando: a Roma la segnaletica fai da te

Dai social network ci giunge un'immagine che apre non pochi spunti di riflessione sulle condizioni delle strade italiane, a Roma segnaletica fai da te

Strade allo sbando: a Roma la segnaletica fai da te
"Rallentare, Palazzo Trema" è la bizzarra indicazione apparsa sull'asfalto di una strada di Roma ma non si tratta di un elemento finora inedito della segnaletica stradale orizzontale. Non si tratta neppure di una iniziativa del Comune per allertare automobilisti e centauri di una situazione la quale evidentemente causa disagi agli abitanti di un condominio vicino. Qualche cittadino che abita in zona ha voluto provvedere da se e sfoderando l'incontenibile goliardia capitolina ha fatto ricorso al fai da te improvvisando l'indicazione stradale. Il caso è sicuramente simpatico ma è un ennesimo esempio delle condizioni di strade e segnaletica sempre più allo sbando sul territorio nazionale.

DAI SOCIAL UN POST SIMPATICO CHE FA RIFLETTERE

Un nostro amico e lettore ha pubblicato su un social network la foto scattata a Roma (Segui già SicurAUTO.it su Facebook? Qui il link alla pagina ufficiale), precisamente in via Volturno, nella quale è immortalata una indicazione stradale fai da te in prossimità di due attraversamenti pedonali. Il segnale casalingo intima ai mezzi in transito di rallentare, non tanto per le vicine strisce pedonali, quanto, probabilmente, per le fastidiose vibrazioni avvertite da chi abita in un palazzo vicino. Sinceramente non sappiamo se la nuova indicazione si sia rivelata efficace (ma ne dubitiamo), bisogna invece riflettere sul fatto che qualcuno ha pensato bene di sostituirsi agli enti preposti e risolvere artigianalmente il problema.

SE LA MANUTENZIONE LANGUE SCATTA LA VERNICE SPRAY

Non sappiamo se in zona qualcuno abbia fatto richiesta al Comune di Roma per intervenire su una reale situazione di disagio, magari riducendo il limite di velocità su quel tratto di strada o installando dei dossi artificiali per rallentare i veicoli. (Qui trovi le indicazioni per segnalare una strada pericolosa o una situazione di disagio). A prescindere da ciò e dai reali risvolti della vicenda (qualora si possa realmente parlare di vicenda) rimane il fatto che il grosso della rete stradale nazionale versa in condizioni critiche e che gli interventi di manutenzione e la gestione della segnaletica, necessari a mantenere in salute e sicurezza le strade, spesso vanno a rilento o sono inesistenti.

INTERVENTI D'URGENZA NECESSARI OVUNQUE

Fa maggiormente riflettere quanto pubblicato dal magazine abruzzese Vastoweb riguardo l'urgenza di rimettere in sesto strade e segnaletica stradale per il passaggio dell'edizione centenario del Giro d'Italia di ciclismo. Per rendere sicuri e decorosi i circa 151 chilometri di strade interessate sono necessari ben 6 milioni di euro, cifra che probabilmente poteva essere ridimensionata se nel tempo la manutenzione ordinaria fosse stata fatta con regolarità. A riflessioni ancor più profonde ci invita il caso del Viadotto Morandi ad Agrigento, chiuso, fortunatamente, prima di dover piangere per l'ennesima tragedia annunciata (Leggi qui l'intera vicenda del Viadotto Morandi - Akragas).

Pubblicato in Codice della Strada il 20 Marzo 2017 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri