Home > Codice della Strada > Il camion con luci extra rischia il sequestro

Il camion con luci extra rischia il sequestro

Camion fermi anche un'ora per qualche lampadina fuori regola. Mentre attendono i chiarimenti ministeriali sulla riforma del Codice della strada, previsti dalla circolare in arrivo la settimana ...

Categoria: Codice della Strada | 21 Agosto 2010
Camion fermi anche un'ora per qualche lampadina fuori regola. Mentre attendono i chiarimenti ministeriali sulla riforma del Codice della strada, previsti dalla circolare in arrivo la settimana prossima, le imprese di autotrasporto dovrebbero considerare una parte della legge (la 120/10) che si applica a tutti ma potrebbe avere i riflessi più rilevanti proprio sulla loro attività: la confisca per le parti del veicolo non omologate.

Tale misura (contenuta nel nuovo comma 3-bis, aggiunto nell'articolo 77 del Codice dall'articolo 1 della legge 120/10) si attua sequestrando immediatamente il pezzo. Ciò, come ha chiarito la circolare del dipartimento Pubblica sicurezza del 12 agosto, implica che il pezzo sia smontato immediatamente dal veicolo, quando possibile. Quando invece lo smontaggio è complesso o comunque causa problemi di sicurezza nella prosecuzione del viaggio, la circolare parla addirittura di sequestro dell'intero veicolo, che viene restituito all'interessato solo quando questi smonta a sua cura spese il pezzo irregolare (che poi resta all'organo di polizia per dare corso alla confisca). In ogni caso, la circolare fa salve eventuali diverse disposizioni locali decise dalle prefetture.

Tutto ciò sembra diretto soprattutto alle comuni automobili, per arginare le elaborazioni fuorilegge e la diffusione di ricambi (soprattutto asiatici) di scarsa qualità. Ma, almeno in teoria, i mezzi pesanti sono più a rischio. Per due motivi.
Il primo è che tra i camion di fatto non esiste il concetto di modello di serie: ogni esemplare viene allestito secondo le esigenze di chi lo utilizza e quindi vengono aggiunti tanti pezzi e dispositivi la cui regolarità non è scontata. Anzi, in passato ci sono stati casi (notissimo alle cronache quello dell'alessandrino Carlo Massone) di imprenditori ridotti sul lastrico dall'acquisto di mezzi usati rivelatisi irregolari, benché inizialmente "promossi" dalla Motorizzazione.
Il secondo motivo di preoccupazione è più recente: negli ultimi anni, tra i camionisti si è diffusa la moda di montare luci led blu. Un colore vietato e che può anche creare pericolo, perché da lontano è facilmente confondibile con quello dei lampeggianti delle forze di polizia. Finora il fenomeno non è stato ridotto, anche perché la sanzione era di appena 78 euro (articolo 72 del Codice). Ora che si può applicare la confisca, le pattuglie hanno un'arma in più per intervenire. E, tra smontaggio delle lampadine e stesura del verbale di sequestro, il camionista può perdere anche un'ora, preziosa sia per la puntualità delle consegne sia per il calcolo dei tempi massimi di lavoro da rispettare.

Data la posta in gioco, è prevedibile che qualcuno cercherà di interpretare la nuova norma in modo da escluderne il l'applicabilità. Per esempio, argomentando che le luci blu non sostituiscono quelle obbligatorie e di serie, ma si aggiungono a esse. Dunque, sarebbero da considerare semplici elementi estetici o comunque parti non soggette a omologazione e non ricadrebbero nel campo di applicazione della norma, che parla di «sistemi, componenti ed entità tecniche» dei veicoli.
Anche per questo sarebbe opportuno che la Motorizzazione chiarisse quali parti rientrano in tale definizione, fornendo non solo un elenco utile alle pattuglie su strada, ma anche un'analisi alla luce della normativa tecnica europea da produrre in sede di giudizio su un eventuale ricorso.

fonte - ilsole24ore.com

di Redazione

© Riproduzione Riservata
Vuoi partecipare alla discussione?
Puoi farlo indicando solo nome e indirizzo email (anonimo), oppure accedendo con il tuo account facebook o twitter cliccando sui due pulsanti corrispondenti.
   

Listino auto nuove

Le più cliccate

Audi A3

Audi A3 - berlina 2 vol. 5 Porte

€ 23.340 - € 39.900

Audi A4

Audi A4 - wagon 5 Porte

€ 32.150 - € 53.220

FIAT Panda

FIAT Panda - berlina 2 vol. 5 Porte

€ 10.610 - € 19.610

Audi A5

Audi A5 - berlina 2 vol. 5 Porte

€ 37.500 - € 56.620

Nissan Juke

Nissan Juke - crossover 5 Porte

€ 16.350 - € 30.370