Home > Novità Auto > Mini: le sportive Coupé e Roadster

Mini: le sportive Coupé e Roadster

Adesso la gamma del brand di Oxford conta ben 6 differenti varianti di Mini

Categoria: NovitĂ  Auto | 29 Marzo 2012
Mini Coupé e Mini Roadster

Dopo la scoperta Mini Cabrio, la station wagon Mini Clubman e la crossover Mini Conutryman anche in versione ALL4 a trazione integrale, il brand Mini ha allargato la propria gamma alle sportive Mini Coupé e Mini Roadster, figlie dello stesso progetto. Infatti, le due vetture hanno molto in comune, tranne il fatto che la Mini Roadster rappresenta la variante scoperta della Mini Coupé, in quanto dotata della capote in tela manuale di colore nero.

LA GAMMA - Entrambe le vetture hanno la gamma composta da 4 versioni, identificate dagli storici allestimenti Cooper, Cooper S, Cooper SD e JCW, quest'ultimo acronimo di John Cooper Works. La versione Cooper è equipaggiata con il motore 1.6 aspirato da 122 CV di potenza e costa 23.600 euro per la Mini Coupé e 24.950 euro per la Mini Roadster. La denominazione Cooper S è abbinata al propulsore 1.6 Turbo a benzina da 184 CV ed è disponibile a 28.000 euro con la Mini Coupé e a 29.950 euro con la Mini Roadster. La denominazione Cooper SD, invece, identifica le versioni delle Mini Coupé e Mini Roadster con la motorizzazione 2.0 diesel da 143 CV, in vendita rispettivamente ai prezzi di 29.000 euro e 30.950 euro. Al top di gamma si pone la versione sportiva JCW da 211 CV che costa 33.450 euro con la Mini Coupé e 34.800 euro con la Mini Roadster. Tutte le versioni sono abbinate al cambio manuale a 6 marce, al sistema BER di frenata rigenerativa e al dispositivo Stop & Start, quest'ultimo non previsto per le versioni John Cooper Works.

LA DOTAZIONE DI SERIE - La dotazione di sicurezza delle Mini Coupé e Roadster comprende i 4 airbag frontali e laterali, l'impianto frenante con ABS in abbinamento ai sistemi EBD acronimo di Electronic Brake Distribution e CRC acronimo di Cornering Brake Control, il pacchetto DSC III che prevede il sistema DSC acronimo di Dynamic Stability Control che controlla elettronicamente la stabilità ed il sistema ASC+T acronimo di Automatic Stability Control + Traction che controlla elettronicamente la trazione. I fari fendinebbia non sono disponibili per le versioni Cooper, mentre le versioni JCW di Mini Coupé e Mini Roadster sono dotate anche del sistema DTC acronimo di Dynamic Traction Control, in abbinamento al differenziale autobloccante elettronico ECDL. Inoltre, differiscono tra le varie versioni le misure dei quattro freni a disco che vanno dai 280 mm anteriori e 259 mm posteriori delle versioni Cooper ai 316 mm anteriori e 280 mm posteriori delle versioni John Cooper Works, passando per i 294 mm anteriori e 259 mm posteriori delle versioni Cooper S e Cooper SD.

di Dario Montrone

Tags: Mini
© Riproduzione Riservata
Vuoi partecipare alla discussione?
Puoi farlo indicando solo nome e indirizzo email (anonimo), oppure accedendo con il tuo account facebook o twitter cliccando sui due pulsanti corrispondenti.
   

Listino auto nuove

Le più cliccate

Dacia Duster

Dacia Duster - SUV 5 Porte

€ 11.900 - € 17.850

FIAT Panda

FIAT Panda - berlina 2 vol. 5 Porte

€ 10.610 - € 19.610

Dacia Sandero

Dacia Sandero - berlina 2 vol. 5 Porte

€ 7.900 - € 10.550

Peugeot 2008

Peugeot 2008 - crossover 5 Porte

€ 15.400 - € 22.000

Opel Astra

Opel Astra - wagon 5 Porte

€ 18.050 - € 30.100