Honda elettrica a metà: dal 2018 1 auto su 2 sarà a batterie

Honda anticipa un nuovo sistema ibrido grazie al quale conta di poter trasferire su ibrido ed elettrico il 50% delle proprie vendite globali

Honda elettrica a metà: dal 2018 1 auto su 2 sarà a batterie
Con la tipica discrezione nipponica Honda ha svelato i propri piani a breve termine e come è lecito aspettarsi sono fortemente improntati alla mobilità ecosostenibile e alla guida autonoma. Sfruttando la platea e la risonanza del Salone di Detroit i vertici della Casa costruttrice hanno dichiarato che nei prossimi due anni la metà dei nuovi modelli sarà alimentato a batterie, intendendo sia vetture a trazione ibrida che esclusivamente elettrica. Il proposito finale di Honda è quello di riuscire, entro il 2050, a dimezzare la CO2 emessa dalle proprie auto rispetto all'anno 2000.

ENTRO IL 2030 SARA' GREEN DUE TERZI DELLE HONDA VENDUTE

Il futuro di Honda sarà sempre più verde, lo ha dichiarato il Presidente e CEO Takahiro Hachigo della Casa giapponese svelando i capisaldi della strategia che il marchio perseguirà nei prossimi anni. Entro il 2018 almeno il 50% dei nuovi modelli che saranno lanciati sul mercato sarà a propulsione elettrica, con probabile prevalenza di unità con motorizzazioni ibride di nuova generazione. Questa percentuale sarà ulteriormente incrementata entro il 2030, quando, sempre secondo i piani del costruttore, i veicoli elettrificati rappresenteranno i due terzi delle vendite complessive (Leggi tutto sulle previsioni sul futuro elettrico di Honda).

UN NUOVO MOTORE IBRIDO LA CHIAVE DELLA SVOLTA ECOLOGICA

Uno degli strumenti dei quali Honda si servirà per raggiungere gli obiettivi prefissati è una nuova motorizzazione ibrida il cui sviluppo è stato annunciato da una nota dello stesso costruttore. Ad oggi non sono stati svelati dettagli o peculiarità del nuovo powertrain ibrido, le uniche informazioni in merito riguardano l'impostazione, derivata dal sistema ibrido adottato sulla Honda Accord, e una sua futura adozione sulla Honda Clarity, il modello a celle di combustibile già presente sui listini della Casa nipponica (Leggi come Honda taglia i costi di produzione dell'ibrido).

SUV COMPATTI IBRIDI CON IL NUOVO POWERTRAIN IBRIDO

La politica di elettrificazione riguarda anche la produzione Honda di crossover e mezzi commerciali leggeri; è stata diffusa la notizia che uno o più modelli tra Honda HR-V, CR-V, Pilot, Odissey e Ridgeline sarà equipaggiato con un sistema ibrido, ma non è stato specificato quali tra essi ne beneficerà. Secondo il blog Car&Driver un modello papabile è la Honda CR-V, la quale potrebbe entrare di diritto in un segmento di mercato già definito e trovarsi subito in competizione con modelli del calibro della Toyota Rav4 Hybrid. Altro modello per il quale l'ibridazione avrebbe particolare senso è il minivan Honda Odissey, nel segmento la concorrenza è rarefatta e l'auto diverrebbe una diretta antagonista della Chrysler Pacifica ibrida (Qui trovi tutto sugli accordi tra Honda e Waymo sulla guida autonoma).

Pubblicato in Novità Auto il 11 Gennaio 2017 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri